MENU

Comune di Mentana

Comunicazioni emergenza Covid-19 dal 10 al 12 marzo 2020

COMUNICATO ALLA CITTADINANZA N. 1 DEL 12 MARZO – EMERGENZA COVID-19

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CHIUSURA NEGOZI

È stato appena pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri con cui sono state disposte ulteriori misure per il contrasto e il contenimento del virus COVID-19 con decorrenza dalla mattina del 12 marzo e valido fino al 25 marzo.

Il Decreto contiene provvedimenti ancora più restrittivi di quelli dei giorni precedenti.

Di seguito, i contenuti di maggiore rilevanza, ma si raccomanda di leggere per intero quello che prevede il Decreto consultabile al seguente link: http://www.governo.it/…/coronavirus-conte-firma-il-dp…/14299

– SONO SOSPESE LE ATTIVITÀ COMMERCIALI AL DETTAGLIO, FATTA ECCEZIONE PER LE ATTIVITÀ DI VENDITA DI GENERI ALIMENTARI E DI PRIMA NECESSITÀ INDIVIDUATE NELL’ALLEGATO 1, SIA NELL’AMBITO DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI DI VICINATO, SIA NELL’AMBITO DELLA MEDIA E GRANDE DISTRIBUZIONE, ANCHE RICOMPRESI NEI CENTRI COMMERCIALI, PURCHÉ SIA CONSENTITO L’ACCESSO ALLE SOLE PREDETTE ATTIVITÀ. SONO CHIUSI, INDIPENDENTEMENTE DALLA TIPOLOGIA DI ATTIVITÀ SVOLTA, I MERCATI, SALVO LE ATTIVITÀ DIRETTE ALLA VENDITA DI SOLI GENERI ALIMENTARI. RESTANO APERTE LE EDICOLE, I TABACCAI, LE FARMACIE, LE PARAFARMACIE. DEVE ESSERE IN OGNI CASO GARANTITA LA DISTANZA DI SICUREZZA INTERPERSONALE DI UN METRO.

– SONO SOSPESE LE ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE (FRA CUI BAR, PUB, RISTORANTI, GELATERIE, PASTICCERIE), AD ESCLUSIONE DELLE MENSE E DEL CATERING CONTINUATIVO SU BASE CONTRATTUALE, CHE GARANTISCONO LA DISTANZA DI SICUREZZA INTERPERSONALE DI UN METRO. RESTA CONSENTITA LA SOLA RISTORAZIONE CON CONSEGNA A DOMICILIO NEL RISPETTO DELLE NORME IGIENICO SANITARIE SIA PER L’ATTIVITÀ DI CONFEZIONAMENTO CHE DI TRASPORTO. RESTANO, ALTRESÌ, APERTI GLI ESERCIZI DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE POSTI NELLE AREE DI SERVIZIO E RIFORNIMENTO CARBURANTE SITUATI LUNGO LA RETE STRADALE, AUTOSTRADALE E ALL’INTERNO DELLE STAZIONI FERROVIARIE, AEROPORTUALI, LACUSTRI E NEGLI OSPEDALI GARANTENDO LA DISTANZA DI SICUREZZA INTERPERSONALE DI UN METRO.

– SONO SOSPESE LE ATTIVITÀ INERENTI I SERVIZI ALLA PERSONA (FRA CUI PARRUCCHIERI, BARBIERI, ESTETISTI) DIVERSE DA QUELLE INDIVIDUATE NELL’ALLEGATO 2.

– RESTANO GARANTITI, NEL RISPETTO DELLE NORME IGIENICO SANITARIE, I SERVIZI BANCARI, FINANZIARI, ASSICURATIVI NONCHÉ L’ATTIVITÀ DEL SETTORE AGRICOLO, ZOOTECNICO DI TRASFORMAZIONE AGRO ALIMENTARE COMPRESE LE FILIERE CHE NE FORNISCONO BENI E SERVIZI.

– IN ORDINE ALLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE E ALLE ATTIVITÀ PROFESSIONALI SI RACCOMANDA CHE:

a) sia attuato il massimo utilizzo da parte delle imprese di modalità di lavoro agile per le attività che possono essere svolte al proprio domicilio o in modalità a distanza;
b) siano incentivate le ferie e i congedi retribuiti per i dipendenti nonché gli altri strumenti previsti dalla contrattazione collettiva;
c) siano sospese le attività dei reparti aziendali non indispensabili alla produzione;
d) assumano protocolli di sicurezza anti-contagio e, laddove non fosse possibile rispettare la distanza interpersonale di un metro come principale misura di contenimento, con adozione di strumenti di protezione individuale;
e) siano incentivate le operazioni di sanificazione dei luoghi di lavoro, anche utilizzando a tal fine forme di ammortizzatori sociali;

– PER LE SOLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE SI RACCOMANDA ALTRESÌ CHE SIANO LIMITATI AL MASSIMO GLI SPOSTAMENTI ALL’INTERNO DEI SITI E CONTINGENTATO L’ACCESSO AGLI SPAZI COMUNI;

– PER TUTTE LE ATTIVITÀ NON SOSPESE SI ESORTA AL MASSIMO UTILIZZO DELLE MODALITÀ DI LAVORO AGILE.

DPCM_20200311

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

————————————————————————————————-

COMUNICATO ALLA CITTADINANZA N. 1 DELL’ 11 MARZO – EMERGENZA COVID-19

È stata emanata dalla Regione Lazio l’Ordinanza del Presidente della Regione Lazio N. Z00006 del 10/03/2019, recante “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019” la quale, in sintesi, prevede quanto riportato di seguito ( si rimanda al seguente link della Regione Lazio per leggere per intero il testo dell’Ordinanza (http://www.regione.lazio.it/rl/coronavirus/wp-content/uploads/sites/72/Ordinanza_Z00006_10_03_2020.pdf) e rimanere sempre aggiornati sull’emergenza Coronavirus: http://www.regione.lazio.it/rl/coronavirus/):

– IN BASE ALL’ORDINANZA Z00005 DEL 9 MARZO 2020 (HTTP://WWW.REGIONE.LAZIO.IT/BINARY/RL_MAIN/TBL_NEWS/ORDINANZA_Z00005_09_03_2020.PDF), IL CITTADINO PROVENIENTE DALLE AREE A RISCHIO, IN APPARENTE STATO DI BUONA SALUTE MA NON IN GRADO DI POTER ASSICURARE L’ASSENZA DI CONTATTI CON PERSONE AFFETTE DA COVID-19, DEVE RIMANERE AL PROPRIO DOMICILIO.

DI CONSEGUENZA:

1) I CITTADINI RESIDENTI O DOMICILIATI IN REGIONE LAZIO CHE NECESSITANO DI CERTIFICAZIONE DI MALATTIA INPS, O MODULO IN CARTA BIANCA SE MILITARI E FORZE DELL’ORDINE, POSSONO ALTERNATIVAMENTE CONTATTARE:

A) IL PROPRIO MEDICO DI MEDICINA GENERALE O PEDIATRA DI LIBERA SCELTA CHE, ALL’ESITO DI NOTIFICA DIRETTA AL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE TERRITORIALMENTE, PROVVEDE A RILASCIARE CERTIFICAZIONE DI MALATTIA CON CODICE V29.0;

B) IL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE CHE APRE LA PROCEDURA DI ISOLAMENTO E LA NOTIFICA AL MEDICO DI MEDICINA GENERALE O PEDIATRA DI LIBERA SCELTA AFFINCHÉ PROVVEDA AL RILASCIO DELLA CERTIFICAZIONE CON CODICE V29.0. 2) I RESIDENTI FUORI REGIONE O SPROVVISTI DI MEDICO DI MEDICINA GENERALE O PEDIATRA DI LIBERA SCELTA CONTATTANO IL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE TERRITORIALMENTE COMPETENTE RISPETTO AL LUOGO DI ISOLAMENTO CHE APRE LA PROCEDURA DI ISOLAMENTO E PROCEDE DIRETTAMENTE ALLA CERTIFICAZIONE DI MALATTIA CON CODICE V29.0.

– GLI ESERCIZI CHE SVOLGONO ATTIVITÀ DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE E TUTTI I SOGGETTI CHE TRASFORMANO, PRODUCONO, TENGONO IN DEPOSITO O COMUNQUE MANIPOLANO PER POI VENDERE O SOMMINISTRARE PRODOTTI ALIMENTARI, IN RELAZIONE ALL’ATTIVITÀ SVOLTA, SONO TENUTI ALL’UTILIZZO OBBLIGATORIO DI MASCHERINE E GUANTI.

– LA MISURA DELLA CHIUSURA DELLE PALESTRE, DELLE PISCINE E DEI CENTRI BENESSERE È ESTESA ANCHE AI CENTRI ESTETICI, AI CENTRI TATUAGGI, AUTONOMI OVVERO INSERITI ALL’INTERNO DI ALTRE STRUTTURE O ESERCIZI COMMERCIALI E ALLE STRUTTURE E AGLI STABILIMENTI TERMALI;

– IL DIFFERIMENTO DEI TERMINI AL 30 GIUGNO 2020 PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI ESENZIONE PER REDDITO E02 È ESTESO AI CODICI E01, E03, E04 E SI APPLICA ANCHE ALL’ESENZIONE PER PATOLOGIA.

– FINO AL 3 APRILE 2020, È DISPOSTA, CON RIFERIMENTO AI CENTRI DI RIABILITAZIONE PER SOGGETTI DISABILI, LA FACOLTÀ DI DIFFERIMENTO DELLE TERAPIE, SU RICHIESTA DELL’INTERESSATO, DEL TUTORE O DEL LEGALE RAPPRESENTANTE, SENZA CHE CIÒ COMPORTI DECADENZA DAL DIRITTO ALLA PRESTAZIONE.

—————————————————————————————————-

COMUNICATO ALLA CITTADINANZA N. 5 DEL 10 MARZO – EMERGENZA COVID-19

CHIUSURA CENTRO DI RACCOLTA ED ECOSPORTELLO

Si informano tutti gli utenti del Comune di Mentana che l’Ecosportello dell’ATI | Paoletti Ecologia – ETAmbiente e il Centro di Raccolta Comunale di Via Einstein rimarranno chiusi al pubblico fino al 3 aprile.

Per qualsiasi informazione è necessario contattare l’Ufficio Informazioni ai seguenti numeri:

800.001.811 (Da Fisso)
06 9053 0322 (Da Smartphone)

Orario: Lun-Ven, ore 9.00-14.00/ 15.00-17.00

Mail: info@mentanadifferenzia.it

In concomitanza con l’avvio del nuovo calendario di raccolta, anche coloro che dovessero ancora ritirare il mastello dei rifiuti organici oppure i sacchi per la raccolta, devono contattare l’Ufficio Informazioni.

nessun cittadino deve recarsi presso gli uffici senza aver prima telefonato. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

—————————————————————————————————-

COMUNICATO ALLA CITTADINANZA N. 4 DEL 10 MARZO – EMERGENZA COVID-19
 
DISPOSIZIONI ACCESSO UFFICI COMUNALI
 
In seguito all’entrata in vigore del DPCM del 9 marzo 2020 si comunica che da domani 11 marzo e fino al 3 aprile 2020 saranno osservate le seguenti prescrizioni:
 
Tutti i cittadini utilizzino prioritariamente i servizi on line disponibili sul sito web istituzionale all’indirizzo: www.mentana.gov.it dal menù “servizi on line” per tutti i cittadini dotati di “spid“;
 
E’ limitato l’accesso agli sportelli, agli uffici ed alle strutture comunali per le sole procedure essenziali e non rinviabili e non fruibili on line;
 
La residuale parte di pubblico sarà ricevuta esclusivamente dietro appuntamento da concordare con il personale dipendente attivando presso ogni Settore linee telefoniche dedicate e/o mail a disposizione dei cittadini come nell’allegato;
 
La fascia oraria giornaliera stabilita per gli appuntamenti telefonici è dalle 9.00 alle 12.00;
 
Di seguito le prescrizioni relative agli Uffici Comunali aperti al pubblico, ferme restando le principali prescrizioni sopra richiamate:
 
UFFICIO STATO CIVILE
 – le dichiarazioni di nascita e di morte nonché ogni altra dichiarazione o richiesta di certificato, sono presentate esclusivamente dalla persona legittimata.
– in occasione delle pubblicazioni di matrimonio accedono all’ufficio esclusivamente i nubendi;
– in occasione di matrimoni e/o unioni civili è ammesso l’accesso alla casa comunale esclusivamente ai nubendi, ai testimoni, al celebrante (al quale si aggiunge esclusivamente l’ufficiale di stato Civile nel caso di celebrante esterno);
– in occasione del conferimento di cittadinanza è ammessa solo la persona interessata.
 
UFFICIO ANAGRAFE
 – Le Carte d’identità vengono rilasciate esclusivamente dietro appuntamento da prendersi nelle modalità indicate sul sito web del Comune nella sezione “Prenota la tua CIE”. Il cittadino, munito di ricevuta di appuntamento, al fine di non stazionare negli spazi comuni per tempi ulteriori a quelli strettamente necessari, deve recarsi agli sportelli esclusivamente nell’orario assegnato dal sistema. Oltre alle carte prenotate verranno evase anche le urgenze per i cittadini muniti di denuncia di smarrimento o di furto del documento di identità;
– Le certificazioni anagrafiche non comprese nei servizi on line o non fruibili per indisponibilità dello spid sono richieste telefonicamente ai numeri dell’allegato e ritirati allo sportello nell’orario indicato dal personale dipendente;
– Le richieste di residenza devono essere prioritariamente effettuate in modalità digitale come indicato sul sito web istituzionale previa sottoscrizione del modulo ministeriale “Dichiarazione di Residenza”, secondariamente presso lo sportello;
 
UFFICIO PROTOCOLLO
 – Ai fini della protocollazione in entrata l’accesso presso gli uffici comunali è ammesso esclusivamente da parte di personale di Poste Italiane, di Poste Private e/o corrieri per la consegna della posta giornaliera cartacea. Sono sospese le consegne a mano da parte dei cittadini presso lo sportello Protocollo; la richiesta di protocollazione della documentazione deve avvenire esclusivamente attraverso i Portali Suet (per pratiche edilizie) e Suap (per attività produttive e commercio), i Servizi On line disponibili sul sito Istituzionale, il canale pec: protocollo@pec.comune.mentana.rm.it e in ultimo attraverso il canale mail: protocollo@mentana.gov.it..
 
UFFICIO ENTRATE (TributI)
 Gli accessi all’Ufficio Entrate sono ammessi solo previo appuntamento telefonico e/o via mail concordato con personale dipendente ai recapiti di cui all’allegato;
 
POLIZIA LOCALE
 Gli accessi ai locali della Polizia Locale sono ammessi solo previo appuntamento telefonico e/o via mail concordato con personale dipendente ai recapiti di cui all’allegato;
 
SERVIZI ALLA PERSONA
 – L’accesso agli uffici Comunali relativi ai Servizi della Pubblica Istruzione, Servizi Sociali amministrativi e Suap (per la parte non gestibile sulla Piattaforma) è ammesso solo previo appuntamento telefonico e/o via mail concordato con personale dipendente ai recapiti di cui all’allegato;
– L’accesso agli uffici comunali per i Servizi Sociali per i quali è necessaria la presenza dell’Assistente Sociale, data la peculiarità e le implicazioni del servizio stesso, è ammesso, ove possibile, previo appuntamento telefonico e/o via mail concordato con personale dipendente ai recapiti di cui all’allegato; nei casi di urgenza ed indifferibilità, valutati dall’Assistente Sociale, è ammessa l’utenza senza appuntamento presso gli uffici comunali in modalità tali da garantire tutte le prescrizioni contenute nel DPCM dell’8 marzo 2020;
 
LAVORI PUBBLICI E AMBIENTE E ASSETTO DEL TERRITORIO
– Ferma restando la modalità di presentazione delle pratiche edilizie attraverso il portale SUET, l’accesso presso gli uffici comunali per i servizi dei lavori pubblici, ambiente ed urbanistica è ammesso solo previo appuntamento telefonico e/o via mail concordato con personale dipendente ai recapiti di cui all’allegato;
 
Fatte salve tutte le prescrizioni sopra richiamate
L’accesso agli uffici è ammesso esclusivamente alle persone interessate e ad un solo accompagnatore in caso di difficoltà fisiche che necessitino di assistenza, con modalità tali da garantire il cd. Droplet – distanza di almeno un metro tra le persone;
 
E’ fatto divieto di affollamento negli uffici e nelle strutture comunali.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

————————————————————————————————–

COMUNICATO ALLA CITTADINANZA N. 3 DEL 10 MARZO – EMERGENZA COVID-19

CHIUSURA MERCATI SETTIMANALI MENTANA CENTRO E CASTELCHIODATO

In ottemperanza alle disposizioni del DPCM del 9 Marzo 2020 che, tra le altre misure, prevede anche la chiusura dei mercati settimanali nelle giornate festive e prefestive, si comunica la sospensione dei Mercati settimanali del Sabato di Mentana Centro e di Castelchiodato fino a nuove e diverse disposizioni.

————————————————————————————————–

COMUNICATO ALLA CITTADINANZA N. 2 DEL 10 MARZO – EMERGENZA COVID-19

INDICAZIONI PER GLI SPOSTAMENTI

In seguito all’entrata in vigore del DPCM del 9 marzo 2020 si comunica che:

1) gli spostamenti potranno avvenire solo se motivati da esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute da attestare mediante autodichiarazione, che sarà resa seduta stante attraverso la compilazione di moduli forniti anche dalle forze di polizia. UN DIVIETO ASSOLUTO, CHE NON AMMETTE ECCEZIONI, È PREVISTO PER LE PERSONE SOTTOPOSTE ALLA MISURA DELLA QUARANTENA O CHE SONO RISULTATE POSITIVE AL VIRUS.

IL MODULO DEVE ESSERE COMPILATO E FIRMATO SOLO ED ESCLUSIVAMENTE DAVANTI ALL’OPERATORE DI POLIZIA.

2) I controlli sul rispetto delle limitazioni della mobilità avverranno lungo le linee di comunicazione e le grandi infrastrutture del sistema dei trasporti. Per quanto riguarda la rete autostradale e la viabilità principale, la polizia stradale procederà ad effettuare i controlli acquisendo le prescritte autodichiarazioni. Analoghi servizi saranno svolti lungo la viabilità ordinaria anche dall’Arma dei carabinieri e dalle polizie municipali.

3) La veridicità dell’autodichiarazione sarà verificata anche con successivi controlli.

4) La sanzione per chi viola le limitazioni agli spostamenti è quella indicata dall’articolo 650 del codice penale che prevede: chiunque non osserva un provvedimento legalmente dato dall’Autorità per ragione di giustizia o di sicurezza pubblica, o d’ordine pubblico o d’igiene , è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato, con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a duecentosei euro.

A questo proposito, al fine di fornire al pubblico un’informazione non solo corretta ma quanto più esaustiva possibile, il personale operante provvederà anche a informare gli interessati sulle più gravi conseguenze sul piano penale di un comportamento, anche solo colposo, non conforme alle previsioni del dpcm che possono portare a configurare ipotesi di reato.

Il modulo è scaricabile qui

modulo_autodichiarazione_spostamenti

————————————————————————————————–

COMUNICATO ALLA CITTADINANZA N. 1 DEL 10 MARZO – EMERGENZA COVID-19

Si informa la cittadinanza che è stato appena pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri con cui sono state disposte nuove e più stringenti misure per il contrasto e il contenimento, sull’intero territorio nazionale, del virus COVID-19 con decorrenza dalla mattina del 10 marzo.

Sono misure ancora più restrittive di quelle dei giorni precedenti, per questo chiediamo ad ognuno di voi di rispettarle facendo il proprio dovere.

RICORDIAMO CHE CHI DOVESSE AVVERTIRE SINTOMI QUALI FEBBRE, TOSSE, DOLORI MUSCOLARI NON DEVE RECARSI AL PRONTO SOCCORSO, EVITARE IL CONTATTO CON ALTRE PERSONE E CONSULTARE AL TELEFONO IL PROPRIO MEDICO DI BASE. IN CASO DI EMERGENZA I NUMERI DA CONTATTARE SONO IL 112 OPPURE IL NUMERO VERDE REGIONALE 800 118 800.

Di seguito, i contenuti di maggiore rilevanza, ma si raccomanda di leggere per intero quello che prevede il Decreto consultabile al seguente link: http://www.governo.it/articolo/firmato-il-dpcm-9-marzo-2020/14276

– È VIETATA OGNI FORMA DI ASSEMBRAMENTO DI PERSONE IN LUOGHI PUBBLICI O APERTI AL PUBBLICO;

– RIBADITA LA SOSPENSIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI PER L’INFANZIA E DELLE ATTIVITA’ DIDATTICHE NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO FINO AL 3 APRILE 2020;

– BISOGNA EVITARE OGNI SPOSTAMENTO DELLE PERSONE FISICHE IN ENTRATA E IN USCITA DAI TERRITORI DI CUI AL PRESENTE ARTICOLO, NONCHE’ ALL’INTERNO DEI MEDESIMI TERRITORI, SALVO CHE PER GLI SPOSTAMENTI MOTIVATI DA COMPROVATE ESIGENZE LAVORATIVE O SITUAZIONI DI NECESSITA’ OVVERO SPOSTAMENTI PER MOTIVI DI SALUTE. E’ CONSENTITO IL RIENTRO PRESSO IL PROPRIO DOMICILIO, ABITAZIONE O RESIDENZA;

– SONO CONSENTITI GLI SPOSTAMENTI PER COMPRARE GENERI ALIMENTARI POICHÉ NON SARANNO CHIUSI I PUNTI VENDITA;

– DIVIETO ASSOLUTO DI MOBILITA’ DALLA PROPRIA ABITAZIONE O DIMORA PER I SOGGETTI SOTTOPOSTI ALLA MISURA DELLA QUARANTENA OVVERO RISULTATI POSITIVI AL VIRUS;

– SONO SOSPESI GLI EVENTI E LE COMPETIZIONI SPORTIVE DI OGNI ORDINE E DISCIPLINA, IN LUOGHI PUBBLICI O PRIVATI. GLI IMPIANTI SPORTIVI SONO UTILIZZABILI, A PORTE CHIUSE, SOLTANTO PER LE SEDUTE DI ALLENAMENTO DEGLI ATLETI, PROFESSIONISTI E NON PROFESSIONISTI, RICONOSCIUTI DI INTERESSE NAZIONALE DAL COMITATO OLIMPICO NAZIONALE ITALIANO (CONI) E DALLE RISPETTIVE FEDERAZIONI, IN VISTA DELLA LORO PARTECIPAZIONE AI GIOCHI OLIMPICI O A MANIFESTAZIONI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI; RESTA CONSENTITO ESCLUSIVAMENTE LO SVOLGIMENTO DEGLI EVENTI E DELLE COMPETIZIONI SPORTIVE ORGANIZZATE DA ORGANISMI SPORTIVI INTERNAZIONALI, ALL’INTERNO DI IMPIANTI SPORTIVI UTILIZZATI A PORTE CHIUSE, OVVERO ALL’APERTO SENZA LA PRESENZA DI PUBBLICO; IN TUTTI TALI CASI, LE ASSOCIAZIONI E LE SOCIETA’ SPORTIVE, A MEZZO DEL PROPRIO PERSONALE MEDICO, SONO TENUTE AD EFFETTUARE I CONTROLLI IDONEI A CONTENERE IL RISCHIO DI DIFFUSIONE DEL VIRUS COVID-19 TRA GLI ATLETI, I TECNICI, I DIRIGENTI E TUTTI GLI ACCOMPAGNATORI CHE VI PARTECIPANO; LO SPORT E LE ATTIVITÀ MOTORIE SVOLTI ALL’APERTO SONO AMMESSI ESCLUSIVAMENTE A CONDIZIONE CHE SIA POSSIBILE CONSENTIRE IL RISPETTO DELLA DISTANZA INTERPERSONALE DI UN METRO;

– SONO SOSPESE LE CERIMONIE CIVILI E RELIGIOSE, IVI COMPRESE QUELLE FUNEBRI;

– SONO CONSENTITE LE ATTIVITA’ DI RISTORAZIONE E BAR DALLE 6.00 ALLE 18.00, CON OBBLIGO, A CARICO DEL GESTORE, DI PREDISPORRE LE CONDIZIONI PER GARANTIRE LA POSSIBILITA’ DEL RISPETTO DELLA DISTANZA DI SICUREZZA INTERPERSONALE DI ALMENO UN METRO DI CUI ALL’ALLEGATO 1 LETTERA D), CON SANZIONE DELLA SOSPENSIONE DELL’ATTIVITA’ IN CASO DI VIOLAZIONE;

– SONO CONSENTITE LE ATTIVITÀ COMMERCIALI DIVERSE DA QUELLE DI CUI AL PUNTO PRECEDENTE A CONDIZIONE CHE IL GESTORE GARANTISCA UN ACCESSO AI PREDETTI LUOGHI CON MODALITÀ CONTINGENTATE O COMUNQUE IDONEE A EVITARE ASSEMBRAMENTI DI PERSONE, TENUTO CONTO DELLE DIMENSIONI E DELLE CARATTERISTICHE DEI LOCALI APERTI AL PUBBLICO, E TALI DA GARANTIRE AI FREQUENTATORI LA POSSIBILITÀ DI RISPETTARE LA DISTANZA DI ALMENO UN METRO DI CUI ALL’ALLEGATO 1 LETTERA D), TRA I VISITATORI, CON SANZIONE DELLA SOSPENSIONE DELL’ATTIVITÀ IN CASO DI VIOLAZIONE. IN PRESENZA DI CONDIZIONI STRUTTURALI O ORGANIZZATIVE CHE NON CONSENTANO IL RISPETTO DELLA DISTANZA DI SICUREZZA INTERPERSONALE DI UN METRO, LE RICHIAMATE STRUTTURE DOVRANNO ESSERE CHIUSE;

– NELLE GIORNATE FESTIVE E PREFESTIVE SONO CHIUSE LE MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA, NONCHÈ GLI ESERCIZI COMMERCIALI PRESENTI ALL’INTERNO DEI CENTRI COMMERCIALI E DEI MERCATI. NEI GIORNI FERIALI, IL GESTORE DEI RICHIAMATI ESERCIZI DEVE COMUNQUE PREDISPORRE LE CONDIZIONI PER GARANTIRE LA POSSIBILITÀ DEL RISPETTO DELLA DISTANZA DI SICUREZZA INTERPERSONALE DI UN METRO DI CUI ALL’ALLEGATO 1 LETTERA D), CON SANZIONE DELLA SOSPENSIONE DELL’ATTIVITÀ IN CASO DI VIOLAZIONE. IN PRESENZA DI CONDIZIONI STRUTTURALI O ORGANIZZATIVE CHE NON CONSENTANO IL RISPETTO DELLA DISTANZA DI SICUREZZA INTERPERSONALE DI UN METRO DI CUI ALL’ALLEGATO 1 LETTERA D), LE RICHIAMATE STRUTTURE DOVRANNO ESSERE CHIUSE. LA CHIUSURA NON È DISPOSTA PER FARMACIE, PARAFARMACIE E PUNTI VENDITA DI GENERI ALIMENTARI, IL CUI GESTORE È CHIAMATO A GARANTIRE COMUNQUE IL RISPETTO DELLA DISTANZA DI SICUREZZA INTERPERSONALE DI UN METRO DI CUI ALL’ALLEGATO 1 LETTERA D), CON SANZIONE DELLA SOSPENSIONE DELL’ATTIVITÀ IN CASO DI VIOLAZIONE;

– SONO SOSPESE LE ATTIVITA’ DI PALESTRE, CENTRI SPORTIVI, PISCINE, CENTRI NATATORI, CENTRI BENESSERE, CENTRI TERMALI (FATTA ECCEZIONE PER L’EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI RIENTRANTI NEI LIVELLI ESSENZIALI DI ASSISTENZA), CENTRI CULTURALI, CENTRI SOCIALI, CENTRI RICREATIVI;

– SEGUIRE LE MISURE IGIENICO SANITARIE CONTENUTE NELL’ALLEGATO 1

  dpcm 9 marzo 2020.pdf.pdf