MENU

Comune di Mentana

Comunicazioni emergenza Covid-19 dal 18 al 22 marzo 2020

COMUNICATO ALLA CITTADINANZA N. 1 DEL 22 MARZO – EMERGENZA COVID-19

 NUOVA ORDINANZA MINISTERO SALUTE E INTERNO

    Da oggi, su tutto il territorio nazionale, è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in comune diverso da quello in cui si trovano. Uniche eccezioni: comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute.

Rimandiamo al seguente link per la lettura completa dell’Ordinanza: https://www.interno.gov.it/…/default/files/…/ordinanza_0.pdf

L’Ordinanza sarà efficace fino all’entrata in vigore di un nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri.

 


COMUNICATO ALLA CITTADINANZA N. 3 DEL 20 MARZO – EMERGENZA COVID-19

  NUOVA ORDINANZA MINISTERO DELLA SALUTE

   Nuove misure sono state adottate questa sera con un’Ordinanza firmata dal ministro della Salute per contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19.
Di seguito le misure principali stabilite nell’ordinanza, che si consiglia di leggere per intero al seguente link: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_notizie_4283_0_file.pdf , e che avranno validità fino al 25 marzo:

• è vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici;
• non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto;
• nei giorni festivi e prefestivi, nonché in quegli altri che immediatamente precedono o seguono tali giorni, è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza.

 


COMUNICATO ALLA CITTADINANZA N. 2 DEL 20 MARZO – EMERGENZA COVID-19

  Venerdì 20 marzo:
casi n.2 covid-19
(18 casi totali sul territorio).

  É giunta oggi la comunicazione da parte della Direzione Generale della ASL di 2 soggetti, residenti nel territorio del Comune di Mentana, risultati ieri positivi al tampone naso – faringeo del virus Sars-Cov-2 (COVID-19).
La ASL ci ha comunicato, inoltre, che è in fase di svolgimento l’indagine epidemiologica, della quale si occupa la stessa ASL per competenza.
Sempre la ASL ci ha comunicato che i due soggetti sono attualmente in isolamento presso il proprio domicilio.
La Asl ha riferito che il numero di contagiati è riconducibile ad un filone principale, circoscritto, composto da familiari e amici, contagiatisi prima delle misure restrittive.
La Asl ha anche comunicato che sono in atto tutte le azioni necessarie a tutelare e salvaguardare la salute dei cittadini.

La situazione generalizzata sul territorio risulta essere quella di rispetto delle indicazioni decretate.
Continua l’azione delle forze dell’ordine e dei volontari per il mantenimento della corretta circolazione di automobilisti e pedoni. Si continueranno a verificare e denunciare le situazioni non corrispondenti a ciò che stabilisce il decreto.
SI RACCOMANDA DI RESTARE IN CASA.
SI RACCOMANDA DI NON ANDARE IN VISITA DA PARENTI O AMICI.
Si esce solo per necessità primaria urgente o indifferibile.
L’indicazione principale per il contrasto alla diffusione del contagio, decretata dal Governo e dalle autorità sanitarie, è quella di STARE A CASA.
Si raccomanda quindi, ancora una volta, il rispetto da parte di tutti i cittadini delle disposizioni del Decreto e delle Ordinanze Regionali, così come già comunicate tramite i canali istituzionali del Comune di Mentana.
Si raccomanda di restare in casa se non per necessità primarie (lavoro, spesa alimentare, assistenza e accudimento ai non autosufficienti, salute o altre necessità emergenziali).
Ricordiamo i numeri del servizio di spesa alimentare 351 50 22 929 e acquisto medicinali a domicilio 392 95 07 773 per le persone impossibilitate ad uscire di casa per patologia, anziani, soli con bambini o altri motivi di difficoltà.
Le nostre forze dell’ordine e i volontari delle varie associazioni continuano nell’opera di controllo del territorio, anche del controllo di spese alimentari non necessarie. Opera che può essere totalmente efficace solo se ogni cittadino rispetta precisamente le indicazioni comunicate.

RICORDIAMOCI CHE LE NOSTRE AZIONI PERSONALI RICADONO SULL’INTERA COMUNITÀ.


COMUNICATO ALLA CITTADINANZA N. 1 DEL 20 MARZO – EMERGENZA COVID-19

   “MENTANA NON E’ ZONA ROSSA”

   Il Sindaco del Comune di Mentana ha proceduto a SPORGERE FORMALE DENUNCIA per diffusione di notizie false, esagerate o tendenziose atte a turbare l’ordine pubblico, PRESSO IL COMANDO DEI CARABINIERI DI MENTANA per la notizia pubblicata sul web in data 19 marzo 2020, dal titolo “Covid-19, boom di contagi, a Mentana un focolaio che preoccupa: la asl avvia indagine epidemiologica”.
Il Comune di Mentana non ha mai ricevuto dalla Asl, né in forma ufficiale, né ufficiosa, alcuna comunicazione in merito alla possibilità di dichiarare Mentana zona rossa sottoponendola a quelle restrizioni applicate per la Provincia di Bergamo. Tutte le note di questi giorni della Asl al Comune di Mentana sono sempre state prontamente comunicate, con il massimo della trasparenza, dal Sindaco e dagli Organi Ufficiali del Comune a tutta la cittadinanza.
La stessa Asl, poco fa, ha provveduto a smentire duramente l’articolo (https://www.aslroma5.info/web/news/ultime-news/5607-il-diritto-di-cronaca-non-e-il-diritto-di-procurare-pericolosi-allarmismi ). Ci uniamo al pensiero del Direttore della Asl Rm5, che si ringrazia per il lavoro che si sta svolgendo in questi difficili giorni.

RICHIAMIAMO TUTTI, NESSUNO ESCLUSO, A UN MAGGIORE SENSO DI RESPONSABILITA’ IN QUESTO PARTICOLARE MOMENTO.

—————————————————————————————————

COMUNICATO ALLA CITTADINANZA N. 3 DEL 19 MARZO – EMERGENZA COVID-19

Giovedì 19 marzo:
casi n.2 covid-19
(16 casi totali sul territorio).

   É appena giunta la comunicazione da parte della Direzione Generale della ASL di 2 soggetti, residenti nel territorio del Comune di Mentana, risultati positivi al tampone naso – faringeo del virus Sars-Cov-2 (COVID-19).
La ASL ci ha comunicato, inoltre, che è in fase di svolgimento l’indagine epidemiologica, della quale si occupa la stessa ASL per competenza.
Sempre la ASL ci ha comunicato che i due soggetti sono attualmente in isolamento presso il proprio domicilio.
Non sono state trasmesse dalla ASL le generalità dei soggetti.

Dal controllo predisposto dal Comune di Mentana emerge ancora presenza sul territorio di situazioni di persone che passeggiano (anche con bambini), fanno sport, si muovono per le necessità dei propri animali domestici anche lontano dalle proprie abitazioni: non moltissime rispetto alla totalità della popolazione, ma VANNO ASSOLUTAMENTE EVITATE.
NON È POSSIBILE MUOVERSI NEANCHE PER VISITE A CASA DI PARENTI O AMICI.
Si esce solo per necessità primaria urgente o indifferibile.
L’indicazione principale per il contrasto alla diffusione del contagio, decretata dal Governo e dalle autorità sanitarie, è quella di STARE A CASA.
Si raccomanda quindi, ancora una volta, il rispetto da parte di tutti i cittadini delle disposizioni del Decreto e delle Ordinanze Regionali, così come già comunicate tramite i canali istituzionali del Comune di Mentana.
Si raccomanda di restare in casa se non per necessità primarie (lavoro, spesa alimentare, assistenza ai non autosufficienti, salute o altre necessità emergenziali).
Ricordiamo i numeri del servizio di spesa alimentare 351 50 22 929 e acquisto medicinali a domicilio 392 95 07 773 per le persone impossibilitate ad uscire di casa per patologia, anziani, soli con bambini o altri motivi di difficoltà.
Le nostre forze dell’ordine e i volontari delle varie associazioni continuano nell’opera di controllo del territorio, anche del controllo di spese alimentari non necessarie. Opera che può essere totalmente efficace solo se ogni cittadino rispetta precisamente le indicazioni comunicate.

RICORDIAMOCI CHE LE NOSTRE AZIONI PERSONALI RICADONO SULL’INTERA COMUNITÀ.

——————————————————————————————

COMUNICATO ALLA CITTADINANZA N. 2 DEL 19 MARZO – EMERGENZA COVID-19

NUOVI ORARI UFFICI POSTALI MENTANA E CASTELCHIODATO

    Si avvisa la cittadinanza che Poste Italiane ci ha comunicato i nuovi orari e giorni di accesso al pubblico disposti dall’Azienda in seguito all’emergenza legata al Nuovo Coronavirus (Covid-19):

UFFICIO DI MENTANA:
LUNEDI’, MERCOLEDI’ E VENERDI’ con orario 08.20-13.35

UFFICIO DI CASTELCHIODATO:
MARTEDI’, GIOVEDI’ con orario 08.20-13.35 SABATO con orario 8.20-12.35

Riteniamo di particolare importanza informarvi che l’INPS ha autorizzato il pagamento delle pensioni a decorrere dal 26 marzo 2020.

A tale riguardo, Poste Italiane provvederà ad attivare specifiche iniziative di comunicazione anche al fine di consentire una gestione dei flussi regolata che garantisca, attraverso lo scaglionamento dei pagamenti previsti su base giornaliera e per ordine alfabetico, la sicurezza contestuale della clientela e quella degli operatori impegnati nell’erogazione del servizio.

Le informazioni di particolare rilevanza per i cittadini sono consultabili all’indirizzo: www.poste.it/emergenza-covid19.html.

——————————————————————————————-

COMUNICATO ALLA CITTADINANZA N. 1 DEL 19 MARZO – EMERGENZA COVID-19

NUOVA ORDINANZA REGIONALE CHE INTEGRA LE DISPOSIZIONI RELATIVE AGLI ORARI DELLE ATTIVITÀ COMMERCIALI NON SOSPESE
 
  È stata emanata ieri dalla Regione Lazio un’ordinanza che integra i contenuti di quella pubblicata martedì 17 marzo – la n. Z00010 – che stabiliva disposizioni specifiche circa gli orari di apertura dei negozi la cui chiusura non è stata disposta dai provvedimenti del Governo.
Il nuovo provvedimento nello specifico prevede che le disposizioni previste nell’ordinanza di martedì (orari limite per l’apertura e la chiusura degli esercizi, 8.30 e 19.00 dal lunedì al sabato e 8.30 e 15.00 la domenica) non si applicano, oltre che alle farmacie e parafarmacie, anche:
 
– alle edicole (attività di commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici);
– ai distributori automatici;
– ai benzinai (aree di servizio e di rifornimento carburanti), sia quelli situati sulla rete stradale, sia quelli autostradali, compresi i self-service.
 
L’ordinanza è consultabile nella sezione dedicata all’emergenza coronavirus del sito della Regione Lazio (alla pagina http://www.regione.lazio.it/rl/coronavirus/wp-content/uploads/sites/72/Ordinanza-Z00011-18-03-2020.pdf) ed è in vigore da oggi, 19 marzo 2020, fino al 5 aprile 2020.

——————————————————————————————–

COMUNICATO ALLA CITTADINANZA N. 2 DEL 18 MARZO – EMERGENZA COVID-19

Mercoledì 18 marzo:
casi n.2 covid-19.
(Ottavo caso totale sul territorio).

É appena giunta la comunicazione da parte della Direzione Generale della ASL di due soggetti, residenti nel territorio del Comune di Mentana, risultati positivi al tampone naso – faringeo del virus Sars-Cov-2 (COVID-19).
La ASL ci ha comunicato, inoltre, che è in fase di svolgimento l’indagine epidemiologica, della quale si occupa la stessa ASL per competenza.
Sempre la ASL ci ha comunicato che i due soggetti sono attualmente in isolamento presso il proprio domicilio.
Non sono state trasmesse dalla ASL le generalità dei soggetti.

Dal controllo predisposto dal Comune di Mentana emerge ancora presenza sul territorio di situazioni di persone che passeggiano (anche con bambini), fanno sport, si muovono per le necessità dei propri animali domestici anche lontano dalle proprie abitazioni: non moltissime rispetto alla totalità della popolazione, ma VANNO ASSOLUTAMENTE EVITATE.
Si esce solo per necessità primaria urgente o indifferibile.
L’indicazione principale per il contrasto alla diffusione del contagio, decretata dal Governo e dalle autorità sanitarie, è quella di STARE A CASA.
Si raccomanda quindi, ancora una volta, il rispetto da parte di tutti i cittadini delle disposizioni del Decreto e delle Ordinanze Regionali, così come già comunicate tramite i canali istituzionali del Comune di Mentana.
Si raccomanda di restare in casa se non per necessità primarie (lavoro, spesa alimentare, assistenza ai non autosufficienti, salute o altre necessità emergenziali).
Ricordo i numeri del servizio di spesa alimentare 351 50 22 929 e acquisto medicinali a domicilio 392 95 07 773 per le persone impossibilitate ad uscire di casa per patologia, anziani, soli con bambini o altri motivi di difficoltà.
Le nostre forze dell’ordine e i volontari delle varie associazioni continuano nell’opera di controllo del territorio, anche del controllo di spese alimentari non necessarie. Opera che può essere totalmente efficace solo se ogni cittadino rispetta precisamente le indicazioni comunicate.

RICORDIAMOCI CHE LE NOSTRE AZIONI PERSONALI RICADONO SULL’INTERA COMUNITÀ.

 


COMUNICATO ALLA CITTADINANZA N. 1 DEL 18 MARZO – EMERGENZA COVID-19

NUOVA ORDINANZA REGIONE LAZIO

ORARIO APERTURA ATTIVITÀ COMMERCIALI

  È da poco stata emanata una nuova Ordinanza dalla Regione Lazio (di seguito il link per scaricarla http://www.regione.lazio.it/…/Ordinanza-Z00010-17-03-2020.p…) che impone le seguenti misure:

1) Le attività commerciali di cui all’allegato 1, del DPCM 11 marzo 2020, ad eccezione delle farmacie e delle parafarmacie, osservano il seguente orario di apertura al pubblico: dalle ore 8.30 alle ore 19 con decorrenza fino al 5 aprile 2020, salvo nuovo provvedimento.
Nelle domeniche e nei giorni festivi le attività commerciali di cui all’allegato 1 del DPCM 11 marzo 2020, ad eccezione delle farmacie e delle parafarmacie, osservano il seguente orario di apertura al pubblico: dalle ore 8.30 alle ore 15 con decorrenza fino al 5 aprile 2020, salvo nuovo provvedimento.

2) I gestori delle attività di cui al punto precedente devono comunque:
a) garantire un accesso ai predetti luoghi con modalita’ contingentate o comunque idonee a evitare assembramenti di persone, tenuto conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali aperti al pubblico, e tali da garantire ai frequentatori la possibilita’ di rispettare la distanza di almeno un metro, tra i visitatori, con sanzione della sospensione dell’attivita’ in caso di violazione. In presenza di condizioni strutturali o organizzative che non consentano il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro, le richiamate strutture dovranno essere chiuse;
b) garantire e incentivare le operazioni di sanificazione dei luoghi di lavoro, adottando protocolli interni di sicurezza e ricorrendo a qualsiasi dispositivo utile a limitare le forme di contagio;

3) Si invita la cittadinanza, ove possibile, ad effettuare l’approvigionamento alimentare e quello relativo ad altri beni di primaria necessità presso gli esercizi commerciali presenti nel proprio quartiere di residenza o in quello in cui si svolge l’attività lavorativa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FacebookTwitter